Vendita oro usato: si può fare? Conviene? Qual è la valutazione al grammo?

vendita oro usato

Quante volte si sente dire che l’oro è il bene rifugio per eccellenza? La sua valutazione non subisce grandi variazioni nel corso del tempo, quindi molta gente decide di acquistarlo per avere una riserva sicura. Può però capitare di decidere di ottenere della liquidità tramite la vendita di oro usato: questa operazione si può fare? Cerchiamo di capire se è un’operazione fattibile e se conviene e poi diamo un’occhiata all’attuale quotazione al grammo del metallo prezioso.

È possibile la vendita dell’oro usato? Regole e limiti

La vendita dell’oro usato è possibile: sicuramente molte persone si saranno accorti dell’aumento del numero dei negozi tipo Compro Oro aperti nel corso degli ultimi anni. Siccome si tratta di un argomento abbastanza delicato, la legge ha fissato delle regole e dei limiti molto importanti. I soggetti a cui si vende il proprio oro devono essere iscritti al Registro Operatori Compro Oro, tenuto presso l’OAM (organismo agenti e mediatori). Prima di vendere l’oro quindi sarebbe opportuno accertarsi che il negozio a cui ci si rivolge sia regolarmente iscritti. Un altro aspetto riguarda il limite dei pagamenti in contatti dell’oro usato: la legge ha stabilito una soglia massima di 499 euro a settimana; per importi superiori si deve ricorrere a strumenti di pagamento tracciabili (ad esempio assegni e bonifici).

Nel momento in cui avviene la vendita di oro usato, il negoziante deve rilasciare una ricevuta dettagliata dell’operazione. Sul documento devono essere riportati i dati del cliente, le caratteristiche dell’oggetto venduto (descrizione, peso, caratura e valutazione), il metodo con cui avviene il pagamento, la quotazione di borsa di quel momento, la data e l’ora della compravendita, l’informativa sulla privacy. La legge inoltre impone al negoziante di scattare agli oggetti acquistati delle foto da diverse angolazioni, in modo da garantire la massima trasparenza ed evitare eventuali sostituzioni.

Quando conviene vendere il metallo e valutazione al grammo attuale

La vendita dell’oro usato è quindi possibile, ma è sempre conveniente? Dal punto di vista economico non è assolutamente detto che sia una scelta conveniente, anche se in alcuni casi può rivelarsi una buona soluzione. Se si ha bisogno di soldi con una certa urgenza, la vendita dei propri oggetti preziosi può rappresentare un modo rapido e veloce per entrare in possesso di liquidità (evitando ovviamente, di svendere i propri gioielli). Ma se non si ha urgenza bisognerebbe fare molta più attenzione nella scelta del momento giusto in cui vendere: è vero che l’oro è un bene rifugio e che la sua quotazione non subisce grandi variazioni nel corso del tempo, ma in realtà il suo prezzo subisce delle continue fluttuazioni.

Ovviamente non si tratta mai di picchi o crolli notevoli, però su oggetti di grande valore anche una piccola variazione può rivelarsi importante. Le quotazioni di mercato vengono stabilite due volte al giorno: il momento migliore di vendere oro usato è quando ci si accorge che le quotazioni di mercato sono superiori (anche se di poco) alla media. Bisogna però considerare una cosa: le quotazioni fanno riferimento all’oro puro (24 carati), mentre l’oro utilizzato in gioielleria solitamente ha 18 carati e quindi ha una valutazione minore. Nel momento in cui scriviamo l’oro usato è valutato 49,62 euro al grammo se a 24 carati e 36,15 euro al grammo se è a 18 carati.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>