Modello ss3: chi ne ha diritto? A che cosa può servire?

lavoro

L’Italia non brilla certo per la snellezza della sua burocrazia: spesso il cittadino si trova costretto a recuperare e compilare diversi moduli per riuscire ad ottenere le prestazioni o le agevolazioni a cui avrebbe diritto. Chi vuole richiedere il riconoscimento dell’invalidità per poter accedere all’invalidità previdenziale deve presentare all’INPS, tramite il suo medico, il modello ss3: scopriamo a cosa serve, chi può presentarlo e come deve fare.

A cosa serve e come si invia il modello ss3: la procedura da seguire

Il modello SS3 è il modulo che il medico curante, su richiesta del suo paziente, invia per via telematica all’INPS: in questo modo può domandare il riconoscimento dell’invalidità dell’assistito, con lo scopo di fargli ottenere l’invalidità pensionabile e tutti i benefici ad essa collegati. Fondamentalmente, il modello ss3 è un certificato medico che viene compilato e trasmesso all’INPS dal dottore dell’assistito (dal 2012 l’invio può essere fatto solo per via telematica); in seguito, il cittadino deve portare tutta a documentazione necessaria per presentare la domanda presso un CAF, un patronato o un altro professionista abilitato.

Dopo aver fatto questo, il cittadino riceve la convocazione per essere sottoposto ad una visita effettuata dai medici INPS, al fine di accertare la presenza delle malattie che hanno portato alla riduzione delle capacità lavorative. Nel caso in cui il paziente presenti tutti i requisiti amministrativi e sanitari richiesti, l’istituto pensionistico gli riconoscerà l’assegno di invalidità a partire dal primo giorno del mese successivo a quello in cui è stata presentata la domanda. L’assegno ha una validità di tre anni: il cittadino può comunque richiederne il rinnovo al termine di questo periodo.

Chi può presentare il modello all’INPS per ottenere l’invalidità previdenziale

È importantissimo sapere chi ha la possibilità di presentare la domanda all’INPS per ottenere la prestazione. Possono richiedere al loro medico l’invio del modello ss3 per la richiesta dell’invalidità previdenziale quei lavoratori del settore privato che per motivi di salute non possono continuare a svolgere il loro lavoro o hanno grandi difficoltà nel farlo. È la legge 222/1984 a riconoscere a chi rientra in questo profilo la possibilità di rivolgersi all’INPS per richiedere una serie di agevolazioni. Tra queste c’è l’assegno ordinario di invalidità: questa prestazione economica viene erogata a favore dei lavoratori che hanno versato almeno cinque anni di contributi (di cui almeno tre negli ultimi cinque anni) ed hanno subito una riduzione della loro capacità lavorativa pari o superiore al 67%.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>