Bonifico postale: come fare, requisiti e modalità di invio

Bonifico postale

Il bonifico rientra tra le più tradizionali operazioni bancarie e permette di trasferire delle somme di denaro da un conto corrente ad un altro; si parla di bonifico postale quando l’operazione viene eseguita tramite Poste Italiane. Ormai da diversi anni l’azienda ha allargato la sua attività, entrando con prepotenza anche nel settore dei servizi bancari e finanziari. Vediamo qual è la procedura e le modalità di invio di un bonifico postale e quali sono i requisiti per effettuarlo.

Le modalità di invio del bonifico postale

Il bonifico postale ha diverse modalità di invio. Non è necessario essere titolari di conto corrente BancoPosta, visto che possono effettuare un bonifico anche i titolari di una carta PostePay Evolution e addirittura anche chi non possiede alcun prodotto di poste Italiane. I titolari del conto BancoPosta hanno la possibilità di eseguire il bonifico postale recandosi presso un ufficio di Poste Italiane oppure facendo l’accesso all’area riservata del sito www.poste.it e seguendo la procedura online; c’è anche la possibilità di utilizzare l’applicazione ufficiale per martphone e tablet. I titolari di carta PostePay Evolution e chi non possiede alcun prodotto delle Poste, per poter fare un bonifico postale devono recarsi presso un ufficio di Poste Italiane (chi non ha il conto deve portare la somma che intende trasferire in contanti).

I limiti di importo

Sono previsti dei limiti di importo trasferibile in relazione alle diverse modalità di invio. Per i bonifici postali verso paesi dell’area SEPA che vengono ordinati direttamente allo sportello dell’ufficio postale non ci sono limiti di importo. Per i bonifici SEPAche invece vengono disposti tramite il servizio di interne banking di Poste Italiane, il limite massimo è stabilito in 15.000 euro per ogni singola operazione, ma non sono previsti limiti giornalieri. Diverso il discorso per chi dispone il bonifico postale da smartphone o tablet tramite l’applicazione: in questo caso non si può andare oltre i 5.000 euro per ogni operazione (5.000 euro è anche la soglia massima giornaliera).

Il Postagiro

I titolari di conto BancoPosta possono trasferire denaro anche tramite Postagiro, che alla fine non è altro che un bonifico tra un conto corrente postale ed un altro. Le modalità di invio sono le stesse: si può infatti ordinare allo sportello, tramite internet banking o tramite app. Rispetto al normale bonifico, questa soluzione risulta essere la più veloce e conveniente per i titolari di conto BancoPosta: un trasferimento a livello nazionale costa cinquanta centesimi; se viene effettuato allo sportello di un ufficio postale non sono previsti limiti di importo.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>