Alop: che tipo di assicurazione è? A chi rivolgersi per aprire la pratica?

assicurazione

Il mondo delle assicurazioni è molto vasto, con polizze per qualsiasi tipo di esigenza. Molti prodotti sono noti a tutti (ad esempio le RC auto o le assicurazioni sanitarie), ma ce ne sono altrettanti che sono conosciuti solo da chi opera in determinati settori. Qualcuno avrà sentito nominare l’assicurazione Alop: cerchiamo di capire di cosa si tratta e a chi vi si deve rivolgere per aprire la pratica ed attivare la copertura.

Cos’è l’assicurazione ALOP e cosa copre

Advanced Loss Of Profit. Queste quattro parole danno origine all’acronimo ALOP; facendo una traduzione, si può dire che stiamo parlando dell’assicurazione anticipata delle perdite di profitto. Lo scopo di queste polizze è quello di tutelare il committente dai danni patrimoniali che potrebbe subire nel caso in cui si verifichi un ritardo nel completamento di un progetto; per questo motivo spesso viene chiamata anche DSU, ovvero ritardo nell’assicurazione di avvio. L’assicurazione ALOP quindi copre le perdite finanziarie che sono collegate ai ritardi che si verificano nella realizzazione dei progetti di costruzione ed infrastrutture.

I progetti di costruzione più grandi ed importanti purtroppo presentano sempre un certo livello di rischio. Uno dei pericoli più frequenti è quello che i avori non si completino entro i termini previsti. Ad esempio, se l’inverno è particolarmente rigido, l’inizio dei lavori può slittare, spostando la loro data di completamento ben oltre la scadenza inizialmente prevista. I ritardi possono avere conseguenze molto negative per l’azienda, ma a seconda del tipo di progetto gli effetti collaterali possono allargarsi all’intera zona: si pensi per esempio ai ritardi relativi alla realizzazione di un aeroporto, di una strada o di una galleria.

Chi può sottoscriverla e quali sono le sue caratteristiche?

La polizza ALOP è quindi una soluzione assicurativa aggiuntiva che tutela le imprese attive nel campo delle costruzioni. La copertura le protegge durante il periodo di costruzione e di montaggio, riconoscendo un risarcimento nel caso in cui si verifichi un sinistro che comporti il ritardo nel completamento del progetto (e di conseguenza l’inizio dell’attività). Attenzione, però: la polizza ALOP può essere sottoscritta solo se c’è già una polizza EAR (erection all risks) o CAR (contractor’s all risks che tutelano l’impresa in caso di danni diretti all’impianto.

La durata della copertura ALOP coincide con il periodo relativo ai lavori ed alla successiva fase di collaudo, quindi termine nel omento in cui inizia l’operatività dell’impianto. Solo il Committente può stipulare la polizza: gli appaltatori ed i subappaltatori non hanno alcun interesse che possa rientrare in questa specifica copertura. La somma assicurata che viene specificata nel contratto di assicurazione deve essere determinata sulla base delle previsioni di reddito, tenendo conto anche dei livelli di profitto e dei costi.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>