Sicav 2019: ecco cosa c’è da sapere sull’andamento di questi fondi

investimenti

Quando si è alla ricerca di soluzioni per investire i propri risparmi spesso ci si imbatte in prodotti di cui non si conoscono tutte l caratteristiche. I fondi di investimento godono ormai di una certa notorietà, ma lo stesso non si può dire delle Sicav. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo argomento e cerchiamo di capire qual è la differenza tra le società di investimento a capitale variabile ed i comuni fondi di investimento.

Cosa sono e come funzionano le Sicav

La parola Sicav in realtà è un acronimo: la sigla infatti fa riferimento alle Società di Investimento a Capitale Variabile. Pur differenziandosene, presenta alcuni elementi fondamentali che sono comuni ai fondi comuni di investimento: ci sono infatti un patrimonio gestito, un soggetto che si occupa della gestione e dell’amministrazione di tale capitale e gli investitori, che possono liberamente entrare ed uscire dall’investimento. La grande differenza sta nel fatto che nei fondi di investimento il capitale versato dagli investitori va a formare un patrimonio unico, che rimane comunque separato da quello del gestore, mentre nelle Sicav il capitale raccolto va a mischiarsi con quello della società (per questo si parla di capitale variabile).

L’assenza di separazione tra il capitale degli investitori e quello del gestore può spaventare qualcuno, ma le Sicav nella loro attività non contraggono debiti, quindi difficilmente corrono il rischio di fallimento. Le Sicav possono operare solo dopo aver ottenuto il via libera dalla Banca dItalia e dopo essersi confrontate con la Consob; devono obbligatoriamente avere la forma di Spa, avere la sede legale e direzionale in Italia, avere un capitale sociale non inferiore alle soglie indicate dalla Banca d’Italia e devono rispettare i requisiti di onorabilità e professionalità.

Vantaggi e andamento della gestione

Il vantaggio di un investimento in Sicav è semplice da capire: i risparmi vengono affidati ad una società specializzata, che con una gestione collettiva può raggiungere una serie di risultati che solitamente sono fuori dalla portata del singolo risparmiatore: il capitale è amministrato da professionisti, la diversificazione è ampia (quindi i rischi sono tenuti sotto controllo) ed i costi sono tutto sommato contenuti, anche se le commissioni a volte possono pesare un po’ troppo. Inoltre, le Sicav danno la possibilità agli investitori di entrare e uscire quando vogliono tramite l’acquisto o la vendita di quote (azioni) della società.

Le azioni delle Sicav hanno tutte lo stesso valore e danno gli stessi diritti. È possibile seguire l’andamento della loro quotazione navigando sui principali siti di informazione finanziaria (come ad esempio Il Sole 24 Ore o Milano Finanza). Osservando nelle tabelle i prezzi e la percentuale di variazione negli ultimi 12 mesi o in un altro intervallo temporale è possibile capire se le scelte di investimento prese dalle società di gestione si stanno rivelando azzeccate.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>