Fac simile contratto di locazione: dove si può trovare? Che caratteristiche ha?

fac simile contratto di locazione

Il contratto di locazione è il frutto dell’accordo tra due parti: il conduttore, pagando un canone mensile pattuito, si garantisce il diritto di usufruire dell’immobile di proprietà del locatore per un determinato periodo di tempo. Esistono diverse tipologie di contratto di affitto, ma le più diffuse sono quella a canone libero e quella a canone concordato. Ma che caratteristiche hanno questi accordi? E dove è possibile trovare il fac simile dl contratto di locazione?

Quali sono gli elementi essenziali del contratto

Il contenuto del contratto di locazione può essere diverso in base alla tipologia contrattuale; le parti possono aggiungere anche delle clausole di autonomia negoziale (ovviamente senza mai andare contro quanto stabilito dalla legge), ma a prescindere dal modello e dalla tipologia di contratto, ci sono degli elementi essenziali che non possono mai mancare. Ovviamente non può mancare la data in cui il contratto viene stipulato. È poi necessaria l’indicazione dettagliata delle generalità dei soggetti coinvolti: sia per il locatore che per il conduttore bisogna indicare nome e cognome (o ragione sociale), data e luogo di nascita, codice fiscale (o partita IVA) ed indirizzo di residenza (o indirizzo della sede sociale).

Il contratto deve anche identificare il bene oggetto della locazione; ad esempio, se si tratta di una casa, bisognerà indicare il suo indirizzo, specificando il piano, la sua ubicazione all’interno del comune, i dati catastali, i locali che la compongono, le eventuali pertinenze e la destinazione d’uso (che nel caso della casa è l’abitazione). Deve poi essere espressamente indicato il canone di locazione: se questo non è determinato o determinabile, stando a quanto indicato dall’articolo 1571 del Codice Civile, il contratto è nullo. Infine, tra gli elementi essenziali del contratto di locazione bisogna inserire la durata del contratto stesso: a seconda del tipo di accordo, la durata viene stabilita direttamente dalle leggi speciali, ma deve comunque essere riportata sul contratto, che deve avere la forma scritta.

Dove trovare un fac simile del contratto di locazione che caratteristiche deve avere

Non è difficile trovare online un fac simile del contratto di locazione. Basta una semplice ricerca su Google per trovare tanti siti specializzati ed affidabili che permettono di scaricare un modello in formato doc o PDF. Ovviamente bisogna fare attenzione al tipo di fac simile di contratto di locazione che si scarica: se ne possono trovare di diverse tipologie (affitto libero, affitto concordato, affitto transitorio, affitto cedolare secca, affitto turistico e così via) e poi bisogna verificare che siano completi e che non manchi nessuno degli elementi essenziali indicati in precedenza. Ma vediamo un piccolo esempio relativo alla locazione di una casa.

In cima al documento c’è la dicitura “contratto di locazione per uso abitativo ai sensi dell’articolo 2, comma 1 della legge 431/1998”. Subito sotto c’è l’impegno assunto dal locatore: “con la seguente scrittura privata, il signor….., nato a….., il….., residente a….., codice fiscale….., locatore, concede in locazione ad uso abitativo al signore….., nato a….., il….., residente a….., codice fiscale….., conduttore, l’appartamento sito in….., al piano….., composto da….., così identificato all’Agenzia del territorio di…..”. In seguito c’è a parte relativa a patti e condizioni: durata, canone, eventuale aggiornamento del canone, destinazione d’uso, conseguenze in caso di inadempimento del conduttore, manutenzioni e oneri a carico del conduttore, responsabilità, deposito cauzionale, spese e così via. Alla fine sono presenti gli spazi per le firme delle parti.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>