Assicurazioni low cost: comparatori online, offerte, quale conviene?

assicurazioni low cost

La legge obbliga gli automobilisti a sottoscrivere una polizza RCA per poter circolare con la loro vettura: si tratta quindi di una spesa “forzata” e molte persone puntano a rispettare l’obbligo cercando di risparmiare il più possibile. Per questo motivo scatta la ricerca alle assicurazioni low cost: vediamo cosa si può fare per individuare quella che conviene di più utilizzando gli strumenti che permettono di conoscere e confrontare le offerte, come ad esempio i siti comparatori online.

Come viene calcolato il premio delle assicurazioni low cost

L’offerta delle compagnie assicurative al giorno d’oggi è davvero sconfinata: con così tante proposte a volte può essere un po’ complicato riuscire ad orientarsi, ma con un po’ di accortezza ed utilizzando al meglio gli strumenti che si hanno a disposizione è possibile trovare un’assicurazione a basso costo che garantista il livello di copertura di cui si ha bisogno. Innanzi tutto bisogna avere bene in mente quali sono i fattori che vanno a determinare il prezzo richiesto dalla compagnia, ovvero il premio. La copertura minima prevista dalla legge è la Responsabilità Civile: l’assicurazione liquida i danni fisici e materiali a terzi causati dal veicolo in caso di incidente. Il premio fissato dalla compagnia per questo tipo di tutela è legato a molti fattori.

Influiscono sul calcolo le caratteristiche dell’auto (anno di immatricolazione, tipo di alimentazione, eventuali servizi aggiuntivi) e del conducente (residenza, classe di merito, esperienza di guida). Ma non è tutto: le assicurazioni low cost di solito si permettono di fissare prezzi bassi perché i loro contratti prevedono franchigie alte e/o massimali contenuti. Bisogna tenere conto di queste cose: il risparmio sulla polizza è immediato, ma in caso di incidente si rischia di doverci rimettere di tasca propria. Se si vuole estendere la tutela aggiungendo garanzie accessorie quali Furto e incendio, Assistenza stradale, Cristalli, Copertura danni del conducente o Kasko, il premio richiesto dalla compagnia naturalmente sale.

Per abbattere i loro costi, le assicurazioni low cost solitamente propongono le loro polizze più economiche online. Agendo in questo modo non vanno incontro a spese di gestione e di personale, quindi possono proporre prezzi più contenuti. Il consumatore ricorrendo alle assicurazioni online non solo risparmierà un po’ di denaro, ma risparmierà anche del tempo, dato che la richiesta e la gestione della polizza avvengono tramite procedure telematiche semplici e rapide. Ma per capire qual è la polizza che conviene di più c’è solo una cosa: confrontare i preventivi delle varie compagnie.

Come capire quale polizza conviene: il confronto ed il ruolo dei comparatori online

Per fare un confronto è necessario innanzi tutto procurarsi il maggior numero di preventivi possibile: molte compagnie low cost (ma non solo loro) permettono di fare un calcolo direttamente online, semplicemente inserendo la targa del veicolo e la data di nascita del conducente. Una volta ottenuti i preventivi bisogna leggere con estrema attenzione tutte le condizioni contrattuali, in particolar modo le clausole relative alla franchigia e al massimale. Alla fine si può scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze in termini di costo e di tutela. Per portare a termine un’operazione del genere bisogna avere tempo e pazienza.

Per rendere il tutto più semplice e rapido si può ricorrere ai portali comparatori online. Questi siti permettono di fare un paragone immediato delle proposte delle varie compagnie, segnalando anche le eventuali promozioni ed offerte in corso. In tal modo individuare le assicurazioni low cost più in linea con le proprie esigenze diventa un gioco da ragazzi: cliccando sull’offerta scelta, il sito comparatore reindirizza l’utente direttamente al portale della compagnia, in modo da poter procedere con l’attivazione delle polizza.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>